Lettera aperta ai candidati a Sindaco del Comune di Crotone.

Gentili candidati, in prossimità del termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati consigliere in vostro sostegno, è mia intenzione chiedere quali provvedimenti intendiate adottare in merito alle ultime vicende emerse dalle indagini che la guardia di finanza ha recentemente concluso. 13173708_1179166088782472_5727301976123129729_n
Appare chiaro che la condotta di diversi esponenti dell’attuale compagine consiliare si è resa protagonista di comportamenti non proprio edificanti e non è certo questa la sede per discuterne sulla legittimità. Eppure ragioni di opportunità politica consiglierebbero un saggio passo indietro.
Ma una piccola curiosità sembra il caso di esporla: come può questa vicenda inserirsi in quel processo di rinnovamento dell’amministrazione comunale che tutti voi proponete di attuare? È iniziato già da diversi mesi un bombardamento mediatico con parole d’ordine nobili ed altisonanti. Sin da ora gli echi di grandi rivoluzioni percorrono le vie di Crotone e voi, candidati, avanzate con incedere elegante a presentarci progetti e squadre di cui avete il pieno controllo. Chiedete la fiducia sulla base di premesse valoriali ineccepibili, eppure ancora non vi siete espressi su ciò. Ormai la fiducia cammina sulle gambe di chi dimostra con i fatti la propria serietà. Sarebbe un gran risultato, vedere delle proposte elettorali prive di coloro che hanno contributo a bloccare la città di crotone nelle zone basse delle classifiche nazionali. Sarebbe un gran risultato, perché avremmo finalmente più incendiari e fieri e meno pompieri. Sarebbe inoltre un forte segnale di discontinuità l’impegno a costituirsi parte civile nel probabile processo penale che si celebrerà sul caso gettonopoli. Questo sì, riporterebbe quella fiducia tanto agognata!

Davide Dionesalvi – Portavoce del Comitato “Mediterraneo Possibile” Crotone

LASCIA UN COMMENTO