“Non date il voto ad amici e parenti.
Se il nostro programma lo trovate soddisfacente, il vostro voto datelo al Movimento 5Stelle di Crotone.
La vera mafia è quella che vi chiede i voti facendovi promesse e permettendovi posti di lavoro. Ma questi signori lo fanno perché ciò che conta per loro, è solo essere eletti per farsi i propri interessi e pensare ad accordi, lavori ed appalti.
Ci hanno portato via qualsiasi cosa, il passato ed il presente, attraverso minacce e ricatti, ma non ancora il futuro.
Quindi vi chiedo di valutare attentamente le cose, di informarvi, e pensare bene chi votare, perché il voto è una cosa molto preziosa e non va gettato via inutilmente”.
Questo, in sintesi, il pensiero consegnato ai crotonesi da Alessandro Di Battista, intervenuto in serata in una gremitissima piazza Marinai d’Italia, a sostegno della candidatura di Ilario Sorgiovanni.
Tantӏ che, prima di iniziare il suo discorso alla gente di Crotone, Di Battista, evidentemente sorpreso, ha voluto simpaticamente immortalare il momento col suo telefonino.
“L’Italia è una Repubblica fondata sull’asfalto elettorale – ha inoltre sottolineato Di Battista –
“Il corridoio delle anime perdute” è il translatantico a Roma. Solo con il mandato a termine, massimo 2 legislature, si può bloccare questo sistema corrotto.
E solo il M5S ha il coraggio di farlo.
Queste riforme sono pura merda, tolgono pezzi di sovranità per poter manipolare ed accontentare la gente con un bonus. Tolgono i diritti e danno i bonus”.

1 COMMENTO

  1. Ieri i crotonesi hanno iniziato ad aprire gli occhi. Ieri in quella piazza si è iniziato a scrivere un nuova pagina della storia di Crotone. Improvvisamente tutto il resto è diventato vecchio, superato, deleterio.
    Improvvisamente si è sentito forte il giogo messo per tanti anni dai vecchi politicanti a quella gente in piazza, che era lì con la voglia di speranza e di riscatto che si leggeva chiara negli occhi lucidi.
    Se non ci credete, chiedete a chi c’era.

LASCIA UN COMMENTO