Che si tratti di una possibile verità o semplicemente di una intelligente provocazione, di sicuro, di questi tempi, mediaticamente e per tipologia di argomento, non può non essere presa in considerazione, o quantomeno dibattuta.
Ci riferiamo alla raccolta firme in rete, piuttosto viva e partecipata, organizzata in favore dell’ingegner Vincenzo Voce, quale possibile assessore all’Ambiente del Comune di Crotone.

Noi non si tifa per nessuno, sia chiaro, ma per la città ed il suo futuro in mano a gente onesta, capace e professionalmente molto preparata, assolutamente si.

Chiunque essa sia.

E non soltanto perché si va a toccare un delicatissimo e scottante tema, quale è quello ambientale a Crotone, ma anche perché ci piacerebbe che la prossima Giunta comunale fosse espressione di reale competenza ed affidabilità. In tutti i sensi.

E la spontanea petizione di qualche centinaio di cittadini in favore di una persona onesta, preparata, e che soprattutto un’occupazione già ce l’ha, arriva proprio al momento giusto.

Cioè, nel bel mezzo della costruzione della nuova Giunta del sindaco Pugliese, che dovrebbe governare Crotone per i prossimi cinque anni.

L’auspicio, sentito e fondamentale, è che chi occuperà le poltrone del palazzo comunale, tenga sempre a mente il provocatorio ma molto significativo slogan partorito dai “fans” di Vincenzo Voce, e che recita cosi: Zero euro e mani libere…

Se poi il sindaco iniziasse il suo mandato, aprendo ad una iniziativa cosi chiassosa ma unica nel suo genere, siamo convinti che il messaggio consegnato ai crotonesi, ma non solo, sarebbe quello di una città matura, aperta, determinata e pronta al cambiamento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here