Estate 2016: vanno di moda e fanno molto trand, i selfie inventati o photoshoppati con vip o presunti tali.

E noi allora, per non essere da meno, abbiamo pensato bene di costruire uno stuzzicante ed eloquente puzzle fotografico su misura, con l’uomo “politico” del momento. 

Anche se sulla carta politico non è: Gianfranco De Martino.

Colui il quale, grazie alla repentina e “segreta” nomina della “sindachessa” Antonella, con lui nella foto, è divenuto di fatto l’uomo più influente e “decisivo” del Comune di Crotone  (vedi Lavori Pubblici).

Almeno per adesso.

Cioè sino a quando, semmai, verrà sollevato dall’incarico che gli hanno appena consegnato a domicilio.

Con la benedizione dei cuginetti Cosentino, i quali, apparentemente senza motivo alcuno, hanno provveduto alla nomina del dirigente, proprio in assenza del sindaco, anche lui nella foto, e senza che lo stesso ne fosse a conoscenza.

Ma Peppino ed Antonella, non potevano attendere il ritorno di Ugo?

Evidentemente no.

Colpo incassato, bocche pubblicamente cucite, ma inevitabili e sussurranti malumori all’interno della Giunta e fra i consiglieri di maggioranza.

Non si comprende e soprattutto non si accetta tale, “Hitleriana” presa di posizione da parte della vice sindaco che, in quanto a polso, muso duro e “progetti”, ha già mostrato di avere le idee molto chiare.

E se a tutto ciò, impegno e buona volontà a parte, aggiungiamo la palese e lìmitante condotta troppo autonoma e poco sinergica degli assessori di Pugliese, si comprende anche troppo facilmente, quanto sia necessaria una forte ed esperta guida tecnica e politica all’interno dell’amministrazione comunale.

Troppo fumo indipendente e poco arrosto pratico.

Si dovrà correre ai ripari, ed anche in tempi abbastanza brevi.

La “caccia” al nuovo segretario generale, magari accompagnato da nuovi dirigenti (vecchie conoscenze Sculchiane), è già iniziata.

Riflessione finale: non ingannino i “silenzi” di Enzo Sculco ed Ugo Pugliese.

I due, vanno più daccordo di quanto si possa pensare. 

E ad entrambi infatti, non è affatto andata giù l’audace mossa dirigenziale dei “Cosentino brothers”…

Settembre dirà.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here