Riceviamo e pubblichiamo

Ha 70 anni, ma non li dimostra. E’ la vespa, uno dei mezzi di trasporto più amati dagli italiani.

Negli anni 60’ fu resa popolare da tantissimi film diventando il “mezzo” delle famiglie italiane ma ancora oggi conserva il fascino del mito.

Mito che viene riproposto, per il secondo anno, in chiave crotonese dal Vespa Club Crotone con l’edizione 2016 del “Vespa Tour Nazionale “Città Crotone”, iniziativa patrocinata dal Comune di Crotone.

L’evento “Hera in Vespa” è stato presentato questa mattina nella Sala Giunta dall’assessore al Turismo Giuseppe Frisenda e da Francesco Ierardi presidente del Vespa Club Crotone.

L’iniziativa si terrà il 3 e 4 settembre prossimi e vedrà coinvolti circa 200 appassionati delle due ruote provenienti non solo dalla Calabria ma anche dalla Campania, dalla Puglia, dalla Sicilia e da altre regioni italiane.

Un modo per stare insieme mostrando con orgoglio la propria “innamorata”, la vespa ma anche per conoscere la città di Crotone e la sua provincia.

Gli appassionati vespisti infatti avranno modo di girare in vespa e visitare la città a partire dal Castello Carlo V fino al Parco Archeologico di Capo Colonna.

Abbinare un mezzo che ha fatto la storia delle due ruote al turismo è una idea che riteniamo particolarmente affascinante e sicuramente coinvolgente. L’amministrazione Pugliese ha aderito volentieri alla proposta del Vespa Club Crotone perché è un modo interessante e innovativo di promuovere il nostro territorio” ha dichiarato l’assessore al Turismo Giuseppe Frisenda.

Il presidente del Vespa Club ha illustrato i particolari della due giorni: si parte il 3 settembre con il raduno presso la villa Comunale e successivamente la visita al Castello Carlo V. E’ previsto anche un giro notturno per la città di Crotone.

Il 4 settembre passerella sul lungomare e visita al Parco Archeologico di Capo Colonna.

Premiazioni al Camping di Marinella con omaggio di gadget, tra cui un telo da mare personalizzato con le immagini della città ed il logo del Vespa Club.

A tutti i presidenti dei club che arriveranno delle altre città sarà fatto omaggio di una targa personalizzata.

Targa che è stata consegnata anche all’assessore Frisenda nel corso della conferenza stampa.

LASCIA UN COMMENTO