Quando i numeri sono cosi poveri, impietosi e tremendamente realistici, c’è poco da commentare.

Più che numeri, un numero, uno, cioè il solo racimolato dal Crotone in sette gare di campionato.

E, eccezion fatta per la gara con la Roma, tutti persi con dirette concorrenti per la corsa alla permanenza in Serie A.

Poco, troppo poco. Nessuna squadra neopromossa infatti, dopo sette giornate aveva fatto peggio.

E di solito con un ruolino cosi disastroso si torna in Serie B.

Nessun giudizio tecnico quindi, ma solo aritmetico, e dettato da ciò che la classifica del Crotone esprime.

Dopo la sosta, la squadra di Nicola sarà di scena in casa del Sassuolo, dopo di che ospiterà il Napoli, molto probabilmente e finalmente allo Scida.

Quanti punti riusciranno a conquistare i rossoblu in queste due gare?

Domanda più che mai diretta e lecita, perché se il trand sarà il medesimo di queste prime sette giornate, difficilmente si potrà poi venire a capo di una situazione, già di per se molto complicata. Sotto tutti i punti di vista.

Intanto, per quello che trapela, la società avrebbe deciso di proseguire con Davide Nicola.

Dunque, nessun esonero e fiducia al tecnico.

“Premiati”, evidentemente, i progressi messi in mostra nel match perso questo pomeriggio a Cagliari.

Di solito chi si contenta gode.

Ma non ci sembra questo il caso…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here