Due si. 

Uno all’ormai prossimo referendum costituzionale, e uno, consequenziale e politicamente lungimirante, al Partito Democratico.

Non quello provinciale però, snobbato e quasi ignorato, prossimo segretario Gino Murgi compreso, bensi invece, il Pd nazionale ed in parte anche regionale.

Questo il cronoprogramma della consigliera regionale Flora Sculco, che non a caso proprio oggi, ha incontrato a Crotone il deputato cosentino, ex Sel, Ferdinando Aiello.

Argomenti sul “piatto”, visto e considerato che i due (tre), hanno pranzato insieme: iniziative pro SI, e percorso della Flora verso il partito di Matteo Renzi.

Ma anche auspicate ed auspicabili azioni di governo comunale, legate alle diverse esigenze della città, più comunemente e purtroppo riconosciute come emergenze.

Una su tutte? L’aeroporto.

Ma dopo i 2.500.000 di euro “inutilmente” erogati dal Comune di Crotone in favore del S.Anna, e che di fatto hanno solo allungato e addolcito l’agonia, non si prevedono altri interventi se non propedeutici per lo scalo crotonese.

Le risorse economiche disponibili infatti, saranno destinate ad urgenti interventi di urbanizzazione e per il sociale.

Tornando al “fidanzamento” fra Flora e il Pd, nei prossimi giorni la Sculco incontrerà altri deputati renziani come Aiello, dopo di che molto probabilmente, anche il ministro Maria Elena Boschi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here