Riceviamo e pubblichiamo

Si è riunita questo pomeriggio la seconda Commissione Consiliare Permanente che ha avuto tra i punti in discussione la verifica delle tariffe che regolano la distribuzione del servizio idrico da parte di Sorical.

C’è stata una ampia esposizione sul tema da parte dell’assessore ai Lavori Pubblici Tommaso Sinopoli che ha informato la Commissione, tra l’altro, che la gestione della fornitura dell’acqua nella città di Crotone in capo a Sorical attualmente ha un costo elevato per diverse motivazioni

La Commissione si è presa carico di questa tematica che incide profondamente sia sulla qualità del servizio che soprattutto nelle tasche dei cittadini.

La Commissione per avere una ampia valutazione dello stato e delle prospettive del servizio idrico audirà nei prossimi giorni il Consiglio di Amministrazione di Congesi che allo stato gestisce il servizio nella città di Crotone.

L’obiettivo della Commissione è quello di intraprendere tutte le azioni a tutela della cittadinanza con l’intento di migliorare il servizio e di abbassare il costo della fornitura dell’acqua che arriva nelle case della gente.

Nel corso della riunione è emersa anche la circostanza che sono in itinere alcuni progetti che potrebbero migliorare il servizio idrico come ad esempio il monitoraggio con dei sensori della rete idrica (progetto Conoscenza) o altri che vanno anche ad incidere sull’efficentamento del sistema fognario cittadino come il collegamento della rete principale al depuratore del Corap, ex Nucleo Industriale o il collegamento allo stesso della rete che serve il quartiere Margherita.

I progetti di cui sopra fermi già da tempo presso la Regione Calabria, nonostante le continue e ben precisate richieste, devono essere necessariamente ed immediatamente attivati per una migliore vivibilità di tutta la comunità.

LASCIA UN COMMENTO