​Riceviamo e pubblichiamo

Sono stati definiti “messaggeri di lettura”, i ragazzi della scuola di Margherita.

Messaggeri di #Ioleggoperchè, finalizzata ad arricchire la loro biblioteca scolastica con i libri che si possono acquistare presso la libreria Cerrelli come previsto dall’iniziativa.

Sono stati così efficaci nella loro azione di messaggeri che l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Cosentino, al termine del suo intervento in occasione della presentazione dell’iniziativa che si è tenuta questa mattina nella Sala Consiliare, ha affermato: “adesso la prima cosa che farò quando esco dal palazzo comunale è andare in libreria e comprare un libro

L’edizione nazionale di #ioleggoperché di quest’anno ha un obiettivo molto ambizioso: promuovere la creazione e lo sviluppo di biblioteche scolastiche.

Le biblioteche scolastiche sono un luogo importante per accendere la passione della lettura, fin dalla più tenera età.

È per questo che #ioleggoperchè ha come fine quello di organizzare una grande raccolta di libri che andranno ad arricchire il patrimonio librario a disposizione degli studenti.
L’iniziativa, a livello locale, è stata promossa dalla libreria Cerrelli in collaborazione con la scuola Media Margherita e dall’Ic Papanice con il sostegno dell’assessorato alla Pubblica Istruzione del Comune di Crotone ed ha come obiettivo quello di far crescere le biblioteche scolastiche di un’area periferica della nostra città.

Per questo motivo, far crescere la biblioteca della scuola di Margherita è ancora più importante acquistando un libro presso la libreria Cerrelli dal 22 ed il 30 ottobre.

Alla presentazione di questa mattina nella Sala Consiliare sono intervenuti l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Cosentino, il dirigente scolastico della scuola media Margherita Franco Rizzui, la responsabile della Biblioteca Comunale Luciana Proietto e Patrizia Pagliuso una delle messaggere senior di #ioleggoperchè insieme a Pamela Presti e Serena Varano.

Presenti i messaggeri junior, i ragazzi della scuola, alcuni dei quali hanno offerto un reading letterario che ha spaziato dai classici come “Pinocchio” o il “Piccolo Principe” ai contemporanei come “Il cacciatore di aquiloni”

Aula Consiliare festosa nel segno della lettura, affollata e colorata dai ragazzi della scuola con la presenza di docenti e di numerosi genitori.

La lettura ci salva. La lettura apre una finestra sul mondo” ha detto l’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Cosentino che ha ringraziato i ragazzi per lo spirito con il quale stanno promuovendo l’iniziativa e ha espresso la specifica volontà dell’amministrazione Pugliese di affiancarla e sostenerla

I libri sono strumenti per arricchire lo spirito ed alimentare il cervello” ha detto nel suo intervento il dirigente scolastico Franco Rizzuti

La responsabile della biblioteca Comunale Luciana Proietto ha invitato i ragazzi a frequentare le biblioteche e le librerie: “in mezzo ai libri non si invecchia”

Patrizia Pagliuso, messaggera senior, ha illustrato il progetto che è partito già da qualche giorno attraverso l’iniziativa “ioleggoperchè attack” che ha visto protagonisti i ragazzi che hanno incontrato, grazie alla Confcommercio, i commercianti del centro cittadino promuovendo attraverso la loro collaborazione l’iniziativa ai clienti degli esercizi commerciali.

Patrizia Pagliuso, docente della scuola Margherita, ha ricordato che l’iniziativa “ioleggoperchè, che si svolge dal 22 e il 30 ottobre, prevede l’acquisto di un libro presso la libreria Cerrelli da donare alla scuola per arricchire la biblioteca scolastica.

Donare è importante perché il numero totale dei libri acquistati e donati sarà raddoppiato a favore della scuola a cura dell’Associazione Italiana Editori.

Ha moderato la giornata Francesco Vignis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here