Riceviamo e pubblichiamo

​Il Presidente di Confindustria Crotone, Lucente, ritorna sui temi della sanità ed in particolare sulla vicenda del Marrelli Hospital, i cui collaboratori da alcuni giorni hanno occupato la sede comunale.

“La Sanità in Calabria può rappresentare un punto di svolta sotto il profilo economico e sociale. Nel recente incontro di Unindustria Calabria con il Presidente Oliverio abbiamo sottolineato nuovamente la necessità di avviare un vero e proprio Piano straordinario per il recupero della mobilità sanitaria che pesa sulle casse regionali per circa 290 milioni di euro. In particolare la sanità privata nella nostra regione ha dimostrato che in Calabria ci si può curare con assoluta affidabilità e sicurezza. La vicenda del Marrelli Hospital evidenzia la necessità di gestire la sanità con una vera visione di sviluppo del settore e di crescita di competenza e professionalità in Calabria” ha dichiarato Lucente.

Confindustria Crotone nei  giorni scorsi ha chiesto un intervento del Ministro Lorenzin attraverso la convocazione di un tavolo tecnico che consenta di affrontare la delicata questione del budget assegnato alla struttura crotonese regolarmente accreditata dal SSR e ritenuto assolutamente insufficiente a dare operatività a reparti le cui specializzazioni, peraltro, possono soddisfare prestazioni sanitarie  che oggi vengono erogate fuori regione.

“La vicenda del Marrelli Hospital è emblematica del bisogno di cambiamento che la sanità calabrese esige. Il recente provvedimento legislativo che consente al Presidente della Regione di acquisire le funzioni di commissario della sanità apre scenari nuovi. Per questo motivo riteniamo urgente un incontro al Ministero ed una assunzione di responsabilità da parte dei decisori pubblici per dare al mondo della sanità, in una logica di equilibrata integrazione tra pubblico e privato, una mission nuova al servizio della comunità” ha concluso Lucente.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here