Nulla accade per caso. Sempre.

Nella vita, cosi come nella professione che, per chissà quali intrecci del destino, si incontrano e si incastrano quasi magicamente, come in un sogno, e proprio come noi desideravamo.

E non è affatto un caso che oggi, a distanza di molti anni dal primo incontro con Giovanni Paolo II, il maestro orafo Michele Affidato, ha nelle sue mani, l’onore e la grande responsabilità di realizzare i diademi della Madonna di Chesnokova.

Un incarico che come detto, è stato costruito nel tempo, e affidato con stima, affetto e riconoscenza all’orafo crotonese, dai frati Paolini.

Il degno sugello a tutto ciò, sarà costituito dal grande evento sociale e religioso, che si consumerà ufficialmente propruo in occasione delle festività Mariane, attraverso un prestigioso e unico gemellaggio fra Crotone e Chesnokova, nei giorni dei festeggiamenti alla Madonna di Capocolonna.

Un evento di eccezionale valore: religioso, istituzionale e, in prospettiva, anche turistico.

“Un sogno che si realizza – afferma Michele Affidato – mai e poi mai avrei pensato che un giorno avrei realizzato un’opera cosi importante per la Madonna più amata in Polonia.

Un incarico che mi riempie  di responsabilità, ma anche di grande orgoglio, personale e per la mia città, che a maggio vivrà una festa nella festa, per la quale arriverà a Crotone, il gotha del clero, insieme a tanti polacchi che verranno in visita nella nostra città”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here