Dal comunicato stampa secondo Sabrina.

Dal comunicato stampa secondo Sabrina.



Venne il tempo delle giostre, giostranti, giostraioli e, BIGLIETTI OMAGGIO…


E l’assessore alle Attività Produttive (che ci azzecca con le politiche sociali?), si mosse a pietà…


Non mi importa quello che è avvenuto nel passato rispetto a questo tema. D’accordo con il sindaco abbiamo deciso che eventuali omaggi saranno devoluti esclusivamente alle associazioni di volontariato che individueranno a loro volta famiglie bisognose perché non voglio più vedere bambini con la testa alzata a guardare un piccolo ma per loro importante divertimento che non possono raggiungere per difficoltà economiche. La festa è di tutti ma soprattutto dei bambini di questa città” ha aggiunto l’assessore Gentile.


Sig sig!


Non molti giorni fa, abbiamo personalmente assistito ad una scena di quotidiana vita reale. Vera e molto toccante.


Un papà non molto fortunato, esce da un supermercato con qualcosa in mano.

Ad attenderlo, impazienti e curiosi, i suoi due bambini, anche loro non molto fortunati. Ma pur sempre bambini.


Il papà apre le mani, e fiero e amorevole, consegna ai suoi figli due barrette di cioccolato.


Gli occhi dei due piccoli si illuminano e sorridono, quasi come se il loro papà avesse trovato un lavoro…


Chissà quando sarà di nuovo “festa” anche per loro, e chissà se il loro papà riuscirà a fare la spesa domani…

Altro che giostra e biglietti omaggio.


Giustappunto, omaggio. Perché il Comune quei biglietti mica li acquista.

Quindi non facciamo i “benefattori” con i portafogli degli altri.


Le famiglie indigenti forse, avrebbero più necessità di qualche buono spesa, di qualche soldo in tasca, piuttosto che la speranza di un futuro più sereno.


Un’ora al luna park finisce in fretta ed è già domani…

Fiera, giostra e giostranti possono attendere…


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here