​sindaco Bruno, quando è partita la raccolta differenziata a Isola Capo Rizzuto?

“Giusto un anno fa. Siamo partiti l’11 aprile 2016 su tutto il territorio”.

E come sta andando?

“Bene, nonostante siamo partiti ad aprile, abbiamo raggiunto in 8 mesi il 39% su base annua”.

È così complicato far partire la raccolta differenziata?

“No, ci vuole tanta volontà da parte della politica ed il supporto dei cittadini. Non bisogna fermarsi dinnanzi alla inciviltà che alcuni pongono in essere perché non vogliono adeguarsi. 

Da noi c’è stata una campagna informativa massiccia, la consegna dei kit, ma nonostante ciò abbiamo ancora coloro che non si vogliono adeguare. Noi però non ci fermiamo, perché fare la differenziata è un segno di elevata civiltà, non solo del singolo cittadino ma dell’intera comunità per l’amore che si pone al proprio territorio”.

Perché, secondo lei, a Crotone la raccolta differenziata ancora non parte?

“Perché Crotone probabilmente ha un “modello” gestionale che non va bene. 

Si predilige garantire un servizio più costoso ai cittadini, in termini di conferimento in discarica, rispetto a quanto invece farebbe risparmiare se si differenziasse. Il socio unico di Akrea, che è il comune di Crotone, dovrebbe immediatamente pretendere un calendario a breve termine per l’inizio della raccolta differenziata in città”.

E cosa stanno aspettando?

“Non sono molto addentrato nelle dinamiche della città e dell’Akrea, ma posso solo dire che basterebbe un piano di acquisto per i kit ed un calendario di raccolta da consegnare ai cittadini, per iniziare nel più breve tempo possibile. 

Differenziare è alla portata di tutti”.

Forse a Crotone però, non è proprio cosi…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here