La vita, cosi come politica, è cosi bella e affascinante proprio perché è varia ed imprevedibile.

Altrimenti immaginate che noia?

Se tutti vedessimo le cose allo stesso modo, non esisterebbero più i partiti, i movimenti, le associazioni, le persone pensanti, la libertà di esprimere le proprie, legittime opinioni.

La democrazia partecipata, e i social.

Accade infatti, che una fontana con vela, faccia discutere, e anche animatamente, più di un qualsiasi altro argomento o problema, più o meno serio e impegnativo.

Va cosi, e non possiamo cambiare il corso delle cose e della storia.

Siamo gente di mare, evidentemente.

Con qualche pesce d’acqua dolce di troppo però…

Che, lo ricordiamo, non vive in mare, perché se cosi fosse dunque, si tratterebbe di pesce fuor d’acqua…

Detto ciò, senza entrare troppo nello specifico di un ordinario intervento di riqualificazione come tanti altri, vogliamo però cimentarci in un paragone che mai come in questo caso, ci sembra calzante e opportuno.

Se l’amministrazione comunale decidesse di recintare il perimetro dell’area che vedete in foto, invasa da pneumatici abbandonati, per renderlo inaccessibile, o di piazzarci degli appositi contenitori, farebbe la cosa giusta oppure no?

Ed in tal caso, si aprirebbe un dibattito simile a quello nato per l’intervento su di una fontana divenuta una pattumiera?

Forse si, forse no, ma i due casi, sono comunque molto simili.

Vivibilità e decoro urbano, minacciati da incivili e gente senza rispetto.

Ci riferiamo, ovviamente, a chi continua a trattare la città come se fosse il cesso di casa sua, sapendo che tanto poi, ci penserà la persona di servizio…

P.S. Non tutti però possono permettersela…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here