​Abbiamo deciso di pubblicare questo post riferito alla “contesa e preziosa” ex piscina Coni, (eppure è sempre stata li), perché in questo particolare e molto confuso momento, dove molto probabilmente si strumentalizza tutto, pur di “tornare a galla”, le considerazioni di Giovanni Capocasale, ci sembrano 


le più lucide e realistiche.

“IL RUDERE DELLA STRUTTURA EX PISCINA CONI VA DEMOLITO, PREVIA AUTORIZZAZIONE E CONCERTAZIONE CON LA PROPRIETÀ, CHE NON È IL COMUNE DI CROTONE.

La piscina comunale esiste già nel rione San Francesco. 

Nell’area della ex piscina Coni andrebbe creato un grande spazio di ritrovo, tipo un anfiteatro, che si affaccia verso la lega navale, il porto turistico e la città, con tanto di progetto già esistente.

I soldi dei cittadini vanno spesi per strutture utili per la città e i crotonesi (asili, strutture di aggregazione per la terza età, strutture sportive).

Non si vive di soli ricordi, ma la vita di una città è invece legata al presente ed al futuro dei giovani crotonesi.

Il Comune di Crotone oggi, più di nascondere il rudere non può fare!!”.

Giovanni Capocasale

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here