Riceviamo e pubblichiamo

Respinta la richiesta dell’Arch. Elisabetta Dominijanni inoltrata al TAR Catanzaro, di essere assunta presso il Comune di Crotone come dirigente dell’Ufficio Tecnico anche in virtù di una precedente sentenza del TAR Catanzaro a lei favorevole. 

Ieri è stato discusso il ricorso proposto dall’Arch. Dominijanni finalizzato ad ottenere un provvedimento di assunzione presso il Comune di Crotone.

Contro tale ricorso, ha resistito il Comune con il patrocinio dell’Avv. Giuseppe Pitaro , il quale ha sostenuto sia la non dovutezza dell’assunzione, anche perché il bando di concorso era stato emesso da organo incompetente, e cioè dalla Giunta Comunale invece che dal Responsabile del personale, e sia il difetto dei presupposti fondanti la domanda di ottemperanza alla precedente sentenza del TAR Catanzaro.

L’Avv. Pitaro ha altresì sostenuto la inammissibilità della richiesta dell’Arch. Dominijanni di sospendere immediatamente le determine con cui il Comune ha avviato la selezione per l’assunzione a tempo determinato di due dirigenti tecnici.

Il TAR Catanzaro, in accoglimento delle eccezioni sollevate dall’Avv. Pitaro, ha respinto la domanda di sospensione e rinviato all’udienza di giugno 2018 per la questione relativa all’ottemperanza della sentenza.

LASCIA UN COMMENTO