Respinto e rimandato al mittente il 

non più gradito giochino delle dilazioni, con tanto di sonora sconfitta dei soliti “signorotti” dei veti e delle interdizioni politiche. 

I soliti “noti”, si fa per dire, senza voti, e che dell'”occupazione abusiva” del partito ne avrebbero fatto una vera e propria ragione di vita. 

Questo il chiaro e duro verdetto venuto fuori dalla riunione, tenutasi nella tarda serata di ieri presso la sede del Pd.

Durante la stessa, è stata istituita la commissione politica, nonché il regolamento per il congresso, la cui data è stata fissata per il prossimo 16 luglio.

Un’unica ed intensa giornata, dove potranno votare per l’elezione del segretario cittadino, i soli iscritti del Pd.

Questi i nomi della Commissione politica: Franco Puccio, Gino Murgi, Arturo Pantisano, A. Rizzo, Nicodemo Oliverio, Rocco Gaetani, più tre componenti provenienti dalle mozioni.

Isolati dunque i presunti ed illustri sconfitti del Pd crotonese: Nicodemo Oliverio, Pepe Corigliano e Gino Murgi.

Quelli che, a detta di molti, avrebbero tenuto a bagnomaria il partito di Crotone, per permettere scorribande varie e presunte nomine alla Regione da parte del presidente Oliverio.

L’intento, poi tristemente fallito, era quello di impadronirsi del partito prima e di Crotone poi, attraverso le solite facce, pochi programmi ma grandi affari. 

Insomma, quello consumatosi nella nottata di ieri, potrebbe davvero rappresentare il primo, importante passo per ristabilire un po’ d’ordine, ma soprattutto la verità nel partito democratico crotonese.

LASCIA UN COMMENTO