Riceviamo e pubblichiamo


Ancora un importante tassello nella programmazione delle politiche sociali dell’amministrazione Pugliese.

Destinatarie del progetto “per un futuro possibile”, approvato dalla Giunta Comunale su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano, donne in situazioni di marginalità ed esclusione sociale e lavorativa.

Una fascia debole della popolazione per la quale l’assessore Romano ha inteso costruire un progetto destinato a sviluppare azioni volte alla formazione ed attività lavorative sul campo che facilitino percorsi di inserimento sociale con il fine di incentivare l’acquisizione di competenze ed abilità spendibili sul mercato del lavoro.

Progetto che sarà realizzato in collaborazione con la Cooperativa Noemi che ha, tra gli altri, come obiettivo della propria azione il sostegno delle donne in difficoltà e che da anni opera meritoriamente in questo settore.

Il programma si svilupperà in dodici mesi e di articolerà su quattro linee di intervento:Attività di promozione, accompagnamento e orientamento: le donne coinvolte saranno affiancata in maniera personalizzata nella fruizione dei servizi pubblici o privati, che prevede la possibilità di intercettare le opportunità lavorative ed occupazionali, per favorire l’autonomia e l’inclusione. E’ previsto anche il collegamento con le agenzie che si occupano di lavoro, come ad esempio il Centro per l’impiego ed altre realtà. Le giovani donne saranno accompagnate anche nella direzione di una maggiore conoscenza del territorio e delle varie opportunità e riferimenti sociali, professionali e lavorative.Attività formativa: ciascuna giovane farà un’esperienza formativa che accresca il bagaglio delle conoscenze e delle competenze, favorisca connessioni con il mondo del lavoro. Attività lavorative accompagnate: l’attività è sviluppata per creare spazi qualificati di inclusione e possibili percorsi di inserimento nel mondo del lavoro, in stretta connessione con la rete e le realtà territoriali. Si intende far fare ad ogni giovani donna un’esperienza lavorativa, in cui l’azione dell’accompagnamento personalizzato è un elemento centrale dell’esperienza stessa.

Attività di rete: avrà lo scopo di mettere in connessione le diverse realtà e risorse territoriali, realizzare percorsi di inclusione e integrazione sociale, favorire collaborazioni, nella logica delle relazioni comunitarie e della reciprocità.

“Il disagio si inasprisce ulteriormente quando ad essere interessate sono le donne in situazioni di marginalità ed esclusione sociale e lavorativa che, tra l’altro, sono costrette a vivere relegate in casa con conseguente scarse possibilità di integrazione sociale. L’Amministrazione comunale intende porre in essere interventi di contrasto a questa realtà sviluppando azioni di inserimento lavorativo finalizzate a rafforzare altresì la cultura delle pari opportunità nonché a prevenire e combattere ogni forma di discriminazione. La nostra visione delle politiche sociali è a 360 gradi e siamo impegnati costantemente a mettere in campo progetti che coinvolgano tutte le fasce del bisogno” dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here