I tavoli di lavoro portano consiglio, e al Consiglio.

No, non è un semplice gioco di parole, ma l’estrema e significativa sintesi dell’azione, concreta e propositiva, portata avanti dal sindaco Ugo Pugliese e dal presidente del Consiglio Serafino Mauro, per consegnare alla maggioranza comunale, forti ed ulteriori stimoli, utili consigli, insieme ad una nuova e più visibile linea e azione politico-amministrativa.

Concertare, progettare e lavorare per la città ed i cittadini.

Questo il primario obiettivo che un attivissimo sindaco, ha inteso trasferire alla sua maggioranza, nel segno di una sempre più proficua attività amministrativa.

Il tutto, attraverso un tavolo di lavoro, che si riunirà ogni quindici giorni, il primo dei quali, nella serata di mercoledi, con un solo punto all’ordine del giorno, da portare nel prossimo Consiglio comunale di fine mese, ha già licenziato una indicativa ed importante decisione: quella di ridurre le società partecipate, confermando l’impegno soltanto in quelle ritenute indispensabili e strategiche.

Il Comune di Crotone non farà più parte del Consorzio Scarl, in liquidazione, del Progetto Magna Grecia s.r.l, del Parco Scientifico Tecnologico, e della Stu, Stazione tecnologica in liquidazione.

Verrà invece confermato l’interesse dell’amministrazione comunale per le partecipate Akrea, Congesi, Crotone Sviluppo, Marina Spa e Corap, ritenute utili al generale processo di cambiamento e crescita della città.

Presenti al tavolo, salutato con grande soddisfazione e partecipazione, insieme al sindaco ed al presidente del Consiglio comunale, il vice sindaco Antonella Cosentino, l’assessore Tommaso Sinopoli, i capigruppo di maggioranza Franco Pesce, Roberto Marullo, Mimmo Mazza, Angela Familiari e Renato Carcea, e i presidenti delle commissioni consiliari.

Le altre novità di un certo rilievo, e che fuoriescono dall’ordine del giorno del suddetto tavolo di lavoro, riguardano gli assessorati alla Pubblica Istruzione e Lavori Pubblici.

Il vice sindaco Antonella Cosentino ha annunciato che i servizi relativi alla mensa ed al trasporto scolastico, partiranno ufficialmente il prossimo 5 ottobre.

Mentre l’assessore Sinopoli ha fra le altre cose sottolineato che ben 60.000 euro di servizio idrico non pagato, sono stati recuperati dall’ente in sole tre settimane; che è in funzione da qualche settimana un efficiente sistema di razionalizzazione dell’acqua, che guasti a parte, e a differenza di altri Comuni della provincia, a Crotone ed ai crotonesi non è mai mancata; che i depuratori di Margherita e del Papaniciaro, dopo anni di abbandono, sono stati ripresi e sottoposti ad interventi di riqualificazione e manutenzione; che durante tutta la stagione estiva, le spiagge e le acque della costa crotonese sono rimaste finalmente immuni da “invasioni” fognarie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here