Riceviamo e pubblichiamo


Forza Italia esorta il Sindaco di Crotone Ugo Pugliese a revocare in autotutela la nomina dell’assessore De Luca in attesa del pronunciamento del Ministero dell’Interno.


Trascorsi vanamente tredici mesi dalle elezioni amministrative (giugno 2016), dopo reiterati annunci senza atti conseguenziali, Salvatore De Luca è stato nominato ufficialmente (21 luglio 2017) Assessore con delega all’Urbanistica, alle partecipate, ai programmi complessi e allo sviluppo urbano.

Come noto, su tale nomina pesano forti dubbi di incompatibilità; infatti De Luca ha ancora oggi in corso un contenzioso legale con il Comune di Crotone che risale al 2008, causa mossa  e pendente da quella epoca presso il Tribunale di Crotone dal neo assessore in quanto questi vanterebbe un credito di 263 mila euro per una consulenza espletata a vantaggio  dell’Ente quando era sindaco Pasquale Senatore.

Dal 21/07/2017 si sono susseguiti una serie di atti amministrativi; prima il Segretario del Comune di Crotone avv. Rosaspina ha espresso parere negativo in merito all’atto di nomina, rilevando la causa di incompatibilità a norma di legge vigente; poi la stessa avvocatura dell’Ente, in risposta ad un parere richiesto dal Sindaco Pugliese, ha espresso un ulteriore parere negativo sulla nomina.

Ancora non persuaso il Sindaco Pugliese, prima annunciava in consiglio comunale la propria volontà di chiedere un parere pro-veritate ad un illustre esperto, poi invece rimodulava la propria azione inviando un quesito specifico al Ministero degli Interni che ancora, purtroppo, non si è pronunciato.

Tale vicenda ha assunto, purtroppo, aspetti amministrativamente preoccupanti perché si riflette su un settore strategico dell’attività amministrativa come quello dell’urbanistica. Si pensi, per esempio a tutti i procedimenti aperti da anni, tra i quali, per esempio, il Piano Strutturale Comunale da approvare e le numerose pratiche di condono edilizio pendenti presso l’ente, che necessitano di impegno, lavoro e soluzioni ormai da troppo tempo. Senza considerare poi le ulteriori deleghe alle partecipate, ai programmi complessi e allo sviluppo urbano che rappresentano settori strategici per lo sviluppo economico di Crotone, soprattutto alla luce dell’attuale contesto di arretratezza a tutti noto.

Inoltre, la partecipazione dell’Assessore De Luca alle riunioni di Giunta, prima che il Ministero degli Interni si pronunci definitivamente, e nel caso tale incompatibilità fosse ancora confermata, potrebbe inficiare le delibere emanate cagionando danni erariali all’Ente.

Domandiamo, pertanto, al Sindaco Pugliese quali siano le ragioni che lo portano a contravvenire così pervicacemente ai principi di prudenza, buonsenso, imparzialità e opportunità che devono necessariamente connotare l’attività di una pubblica amministrazione. A nostro avviso, alla luce dei pareri negativi del Segretario Generale e dell’avvocatura, avrebbe dovuto revocare prontamente in autotutela l’atto di nomina  dell’Assessore De Luca o comunque congelare cautelativamente le funzioni derivanti dalla nomina sino al pronunciamento del Ministero degli Interni.

Ma nulla di ciò si è verificato. Ecco il motivo per cui siamo fortemente preoccupati. I cittadini crotonesi hanno diritto ad un’amministrazione che dia certezze e che si occupi esclusivamente del bene comune.

I crotonesi, che hanno eletto il Sindaco Pugliese sull’onda di ampie aspettative generate dalla sua coalizione, oggi si trovano a dover assistere ad un imbarazzante immobilismo quando invece l’amministrazione dovrebbe procedere celermente e senza soste, così come la grave situazione della Città richiede.

Esortiamo, quindi, il Sindaco Pugliese ad avere buon senso istituzionale, doveroso verso i propri concittadini, revocando immediatamente in autotutela l’atto di nomina dell’assessore De Luca.

In fondo, nel caso il Ministero si dovesse pronunciare in maniera favorevole, il Sindaco potrà sempre rinominarlo Assessore all’Urbanistica.  

 

Gruppo consiliare Forza Italia comune di Crotone

Antonio Piuma

Sergio Torromino 

1 COMMENTO

  1. “Amici, Crotonesi, concittadini, il Segretario Generale ha detto di no, ma io, Sindaco Ugo Pugliese, sono un uomo d’onore e dico di sì.
    “Amici, Crotonesi, concittadini, l’avvocatura del Comune di Crotone ha detto di no, ma l’assessore Salvatore De Luca è un uomo d’onore e dice di sì.
    “Amici, Crotonesi, concittadini, il Ministero degli Interni non ha nemmeno risposto, ma io, Sindaco Ugo Pugliese, e l’assessore Salvatore De Luca siamo uomini d’onore e diciamo di sì.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here