Riceviamo e pubblichiamo


E’ arrivata questa mattina, in un clima di festa collettiva in piazza della Resistenza, la carovana di La Route 21 Chromosome On The Road progetto di sensibilizzazione e di inclusione legato al mondo della trisomia 21, meglio conosciuta come Sindrome di Down, sostenuto dall’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Crotone.

Lo scopo di questo viaggio, che sta attraversando tutto il paese, è coinvolgere i ragazzi affetti da sindrome di Down e donargli l’emozione di vivere le strade in totale libertà, offrendo loro momenti di incontro con tutti coloro che a ogni tappa vorranno ad incontrarli, salutarli, parlare con loro.

Il “giro d’Italia” in moto nasce da una idea di Gian Piero Papasodero, presidente dell’associazione “Diversa – mente” che si occupa di sostegno al mondo della disabilità.

Con Gian Piero Papasodero sono arrivati a Crotone alcuni ragazzi con sindrome di Down, che condividono la coinvolgente esperienza di attraversare lo stivale sul sellino di una mitica “Harley Davidson”.

Crotone fa parte delle 28 tappe del viaggio che partito da Trieste lo scorso 9 settembre si concluderà il 7 ottobre a Verona.

I ragazzi di La Route 21 sono stati accolti festosamente in piazza da tantissimi cittadini ed in particolare dai ragazzi della associazioni cittadine che si occupano di diversamente abili.

Dopo gli abbracci sentiti, le foto di rito davanti alle mitiche moto il team di Diversa – Mente è stato ricevuto nella Sala Consiliare dal sindaco Ugo Pugliese, dall’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano, dalla giunta comunale.

Presente la consigliera regionale Flora Sculco.

Presenti tra gli altri gli alunni dell’Istituto Pertini accompagnati dalla professoressa Anna Perrupato ed i ragazzi delle associazioni “Gli altri siamo noi”, “Unitalsi”, “Diversamente ma uguali Kr” e Vespa Club

“Oggi è realmente una festa per la città di Crotone grazie alla vostra presenza. E sono tanti i giovani che si incontrano in nome della libertà che questo progetto esprime. La libertà di viaggiare senza barriere, di uscire dai confini non solo fisici ma anche culturali. Nel darvi il benvenuto in città vi assicuro la massima vicinanza come amministrazione Comunale sosterremo per altre vostre iniziative” ha detto il sindaco Ugo Pugliese.

“La libertà non è un concetto astratto ma significa poter avere pari dignità e pari opportunità indipendentemente dalla condizione psico – fisica nella quale ciascuno si trova. E’ questo il principio sul quale come amministrazione abbiamo impostato le politiche sociali finalizzate non al mero assistenzialismo ma a creare occasione di crescita non solo del singolo ma dell’intera comunità cittadina” ha detto l’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano.

Su Gian Piero Papasodero e il suo team i ragazzi presenti nella Sala Consiliare hanno riversato tutto il loro affetto e partecipazione ed espresso la felicità di poterli avere con loro per tutta la giornata.

La tappa di La Route 21, infatti, prevede un momento conviviale con i giovani delle associazioni.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here