Se questo è l’inizio, pessimo ed approssimativo, non osiamo pensare cosa accadrà dopo.

Cioè quando, stando ai “si dice” a gennaio 2018, charter a parte, l’aeroporto S.Anna dovrebbe ufficialmente riprendere ad ospitare la fantomatica compagnia aerea che collegherà Crotone col “resto del mondo”.

Forse…

Per intanto, il volo che questa mattina alle orw 10:00, avrebbe dovuto portare il F.C. Crotone a Genova, in occasione della gara di Tim Cup, in programma questa sera contro il Genoa, ha subito un fantozziano ritardo di ben tre ore.

Un presunto guasto tecnico, che ha ostacolato e non poco, l’agognata ed attesissima ripresa dei voli dal “Crotone Airport”.

Nel bel mezzo, l’inevitabile e frettolosa conferenza stampa convocata dal presidente Sacal De Felice, per spiegare i motivi di tale, imbarazzante situazione: guasto tecnico per il primo aereo del Crotone, e l’altro, subito individuato per coprire la tratta Crotone-Genova, bloccato a causa della neve.

Tre ore di ritardo, che influiranno inevitabilmente su tutto il programma legato alla trasferta del F.C. Crotone.

E non certo positivamente.

La squadra infatti, arriverà a Genova solo nel pomeriggio, e una volta raggiunto l’hotel, avrà a disposizione solo un paio d’ore per riposarsi, prima di raggiungere lo stadio Ferraris per il match di coppa Italia col Genoa.

Tornando invece al nostro aeroporto, e ad un futuro ancora piuttosto vago ed incerto, pare che Flyservus, la compagnia aerea interessata, inizierà la sua attività da e per Crotone solo l’8 gennaio prossimo, per terminare i collegamenti con Roma, Milano, Bologna e Londra, il 25 marzo 2018.

E poi?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here