Riceviamo e pubblichiamo


CROTONE –  Con la Delibera di Giunta n.345 del 30.11.2017, il Comune di Crotone, anticipando quanto  disposto dall’articolo 3 del DDL 1973, approvato definitamente dal Senato il 14.12.2017,  ha istituito il Registro Testamenti Biologici e  Disposizioni di  fine vita.

Come già manifestato, noi del M5S siamo soddisfatti di come la Giunta Comunale abbia accolto la nostra proposta, che non comporta alcun impegno di spesa per l’Amministrazione né per il cittadino e rende così immediatamente applicabile una Legge approvata con voti trasversali. Il provvedimento assicura la libertà di scelta, il rispetto della dignità della vita e non impone a nessuno di assumere una particolare decisione; non restringe ma estende il diritto e la possibilità di scelta consapevole e personale.

Lo stesso partito rappresentato da Galea, a livello nazionale, ha rivendicato l’impegno per  l’approvazione di questa legge, considerandola una conquista verso la civiltà e la democrazia.

Non possiamo che evidenziare l’ennesima contraddizione del PD locale che, anziché confermare la soddisfazione espressa a livello nazionale su questo argomento, disapprova quanto deliberato dalla Giunta.

È ovvio che il M5S rappresenti l’unica forza politica coesa e coerente sul territorio ed i fatti lo dimostrano ampiamente.


Ilario Sorgiovanni

portavoce del

MoVimento 5 Stelle Crotone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here