Riceviamo e pubblichiamo

Quando si rimesta nel fango si rischia sempre di sporcarsi. 

Così invece di passare il tempo a impacchettare falsità degne dello stile che li contraddistingue, le manine anonime de ‘La Prossima Crotone’ che scrivono note palesemente oltre la critica politica, contro chiunque non sia d’accordo con i loro metodi, hanno dovuto trovare le parole giuste per commentare una operazione dei Carabinieri a cui noi  non possiamo che applaudire e che ha scoperchiato l’ennesimo vaso di pandora. 

Alla politica che davvero vuole cambiare il destino di un territorio ogni giorno ferito, si chiede l’onestà e la verità non solo nei comportamenti ma anche nelle parole. Certo non la malafede e il ribaltamento della verità per cui basta anche solo documentarsi. Ma tant’è, alle falsità replicheremo nelle sedi opportune. 

Ci spiace solo che la città sia finita in mano a chi non avendo argomenti per  far emergere la propria attività amministrativa e politica, sistematicamente usi questi mezzi per rispondere a chiunque chieda risposte e serietà.

Filly Pollinzi

Davide Dionesalvi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here