Riceviamo e pubblichiamo


Le voci, il canto, i pensieri di centinaia di alunni delle scuole cittadine si sono levati, forti e delicati, questa mattina nella Sala Consiliare in occasione della iniziativa che l’assessorato alla Pubblica Istruzione ha promosso per celebrare il “Giorno della Memoria”.

Alla iniziativa hanno partecipato alunni di tutte le età delle scuole “Anna Frank”, “Margherita”, “Alfieri”, “Alcmeone”, “Maria Grazia Cutuli”, “Ises”, “Giovanni XXIII” accompagnati da dirigenti scolasti e docenti.

I ragazzi hanno proposto una libera interpretazione del tema dell’olocausto attraverso rappresentazioni teatrali, musicali, letture di poesie o brani letterari o ancora la presentazione di lavori artistici.

“Siete bellissimi!” ha detto l’assessore Antonella Cosentino nella sua introduzione “e la vostra bellezza è un elemento forte di grande risposta alla violenza, alla sopraffazione, alle divisioni, alla intolleranza. Oggi siete voi i protagonisti, siete voi che con la vostra sensibilità non solo esprimerete le vostre riflessioni sul Giorno della Memoria ma lancerete un messaggio a tutta la comunità cittadina perché le vostre voci, il vostro canto, travalicherà queste pareti ed arriverà al cuore di tutta la popolazione”.

All’iniziativa sono intervenuti il dott. Francesco Meduri dirigente della Digos e Francesco Iorno comandante del Corpo dei Vigili Urbani di Crotone che hanno evidenziato l’importante contributo che i giovani alunni hanno dato alla giornata attraverso le proprie considerazioni.

Hanno partecipato, inoltre, il presidente della Commissione Cultura Pisano Pagliaroli e la consigliera comunale Ines Mercurio.

Tutti insieme, nella casa comune, i ragazzi indossando la Stella di Davide, hanno voluto dare il senso della unità e della volontà di respingere ogni forma di intolleranza.

Le loro riflessioni e considerazioni sono state anche frutto della preparazione e della discussione che hanno avuto nei rispettivi istituti segnale anche di grande sensibilità sul tema da parte dei docenti.

La musica è stata protagonista dell’intervento degli alunni dell’Anna Frank con l’esibizione del coro polifonico composto da cinquanta elementi.

Gli alunni della scuola “Margherita” hanno letto quattro lettere di deportati ebrei e la lettura di una poesia accompagnati alla tastiera da una alunna che ha eseguito brani tratti da “Nuovo Cinema Paradiso” e “l’Adagio di Albinoni”.

E’ seguito il contributo della scuola “V. Alfieri” con il coro dei cinquanta alunni che vestivano una maglia bianca con la stella di Davide.

Considerazioni sull’Olocausto e profonde riflessioni sono state oggetto dell’intervento degli alunni della scuola “Alcmeone”.

I ragazzi dell’Ises hanno proposto una poesia e alcune riflessioni

Gli alunni della scuola “M. Grazia Cutuli” hanno eseguito il canto della ninna nanna “Wiegala” di Isle Weber

I giovani allievi della “Giovanni XXIII” hanno recitato la stessa ninna nanna proponendola in italiano, inglese e tedesco.

Voci che superano le pareti e i pregiudizi: un messaggio di pace lanciato dagli alunni delle scuole cittadine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here