Riceviamo e pubblichiamo


Boom di visitatori nel 2017 per il Museo Civico ed il Castello Carlo V.

Nell’anno appena passato sono stati 8.429 rispetto ai 4.869 del 2016 che aveva comunque registrato un notevole incremento rispetto all’anno precedente.

Il raddoppio dei visitatori è dovuto alla specifica attività che l’assessore alla Cultura Antonella Cosentino ha programmato mettendo il museo ed il Castello al centro delle attività di promozione e valorizzazione dei beni culturali della città prevedendo anche numerosi eventi che si sono svolti durante tutto l’anno.

Secondo i dati raccolti e elaborati dalla responsabile della Biblioteca Comunale Luciana Proietto l’incremento maggiore si è verificato nei mesi di maggio, settembre, ottobre, novembre e dicembre a conferma della destagionalizzazione dell’offerta culturale della città di Crotone. Incremento di visitatori notevole anche nei mesi di luglio ed agosto.

Dati in crescendo anche per la biblioteca comunale “A. Lucifero” che passa dai 10.018 visitatori del 2016 ai quasi 11.000 del 2017.

L’archivio storico registra un aumento di presenze passando da 895 a 1097 nel 2017.

Aumento anche per il prestito bibliotecario che passa da 1606 a 1749 nel 2017.

In totale tra presenze al Museo Civico, al Castello, alla biblioteca ubicata nella stessa Fortezza, Archivio Storico e Mediateca si passa dalle 22.044 presenze del 2016 a 26.561 del 2017.

Si sottolinea che per quanto attiene il Castello ed il Museo non essendo previsto il pagamento del biglietto di ingresso i dati sono relativi al registro presenze che viene firmato dai visitatori che accedono gratuitamente ai siti e, naturalmente, può verificarsi che non tutti firmino.

Lusinghiero il dato relativo alle biblioteche italiane ed internazionali che hanno avuto accesso al sistema di prestito interbibliotecario previsto dal Comune di Crotone tra cui si registrano richieste da tutta Europa e dalle più prestigiose Università Italiane e Internazionali.

Tantissime le iniziative con le scuole con visite ed attività specifiche nei siti.

Da gennaio a dicembre sono stati oltre seimila gli alunni di tutte le età che hanno visitato il Castello Carlo V, il museo ed anche la biblioteca.

“Registriamo un incremento importante di cui naturalmente siamo soddisfatti perché premia la programmazione specifica che abbiamo fatto per la valorizzazione e promozione di un sito importante della nostra città ma anche il lavoro specifico di chi quotidianamente si dedica al Castello, al Museo ed alla Biblioteca. Ho ritenuto fondamentale aprire letteralmente le porte di questo nostro simbolo soprattutto alle scuole ma anche le azioni di salvaguardia, di recupero e riqualificazione operate dall’amministrazione Pugliese hanno dato importanti risultati avendo in pratica raddoppiato le presenze al Museo ed al Castello. Gli eventi culturali che abbiamo promosso in ogni periodo dell’anno hanno dato non solo la possibilità di assistere a performance di alto spessore ma ai visitatori di conoscere ed apprezzare un patrimonio unico come il Castello Carlo V.

Stiamo lavorando per movimentare la vita culturale della città, favorendo la partecipazione di tutti, convinti che vada ad incidere sull’identità, sull’appartenenza,sul senso di comunità” dichiara l’assessore alla Cultura Antonella Cosentino.

LASCIA UN COMMENTO