Leonardo Sacco, arrestato il 15 

maggio 2017 nell’ambito dell’operazione “Jonny”, in attesa del processo, essendo questa ancora la fase cautelare, resta ancora in regime detentivo.

Intanto però, il suo legale Francesco Verri, fa sapere che la Cassazione ha annullato l’ordinanza per tutti i 9 capi d’imputazione in cui si contestano le malversazioni, cioè la distrazione dal suo scopo del denaro rivevuto dalla Misericordia per assistere i migranti. 

Sarà necessario un nuovo giudizio di riesame, a Catanzaro quindi su questo punto, ovviamente importantissimo. 

Per il resto, si è coltivato soltanto il ricorso per l’omessa motivazione del provvedimento, con riferimento alle critiche avanzate nei motivi di riesame. 

Su questo aspetto più generale la Cassazione però non ha accolto.

LASCIA UN COMMENTO