L’IMPEGNO POLITICO DEI CATTOLICI

(post pubblicato da Giancarlo Cerrelli) 

“L’impegno politico dei cattolici”, questo il titolo dell’incontro che si è tenuto ieri sera presso il chiostro S. Chiara di Crotone.

L’evento, è stato organizzato da “Apostolato della preghiera”, “Alleanza cattolica” e dalla sezione di Crotone “Unione Giuristi Cattolici Italiani”.

Dopo i saluti di Don Giovanni Barbara, parroco della chiesa di S. Chiara, a introdurre i lavori è stato Antonio D’Ettoris, presidente dell’“Apostolato della preghiera”. Poi la relazione di Giancarlo Cerrelli, già vicepresidente nazionale dell’“Unione Giuristi Cattolici Italiani”.

Cerrelli ha fornito una chiave di lettura interpretativa per come un cattolico dovrebbe affrontare il voto alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Ha analizzato il comportamento dei partiti durante la scorsa legislatura e ha evidenziato che il PD, il Movimento 5 Stelle e altri partiti di sinistra, sono quelli che hanno votato a favore di leggi contrarie alla famiglia, alla vita e alla libertà di educazione. Partiti che tra l’altro hanno propiziato l’introduzione dell’ideologia gender nei programmi scolastici. 

Al contrario, tra i partiti che più hanno difeso i principi naturali, c’è stata la Lega che ha contrastato l’approvazione di leggi contrarie ai principi non negoziabili, promuovendo una legislazione che potesse valorizzare la famiglia, la vita  e la libertà di educazione”.

P.S. Ignoravamo, a oggi, che esistesse un vademecum del cattolico, in funzione delle elezioni politiche…

Ciò sta forse a significare che se non voti Lega, non sei figlio di Dio al pari tutti gli altri?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here