Un bel gesto, apprezzabile e spinto da grande sensibilità e solidarietà, quello del presidente della Regione Mario Oliverio, che questa sera, insieme alla consigliera regionale Flora Sculco, ha partecipato alla fiaccolata in memoria dei due operai scomparsi tragicamente ieri, seppelliti dal cemento di un muro crollato improvvisamente.

L’iniziativa, molto significativa, organizzata dalle segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil, ha registrato la partecipazione di diverse autorità, politiche e civili e, purtroppo, di un numero non molto consistente di cittadini.

Il corteo, riunitosi davanti al Cimitero, ha poi raggiunto silenzioso,  e fiaccole alla mano, il punto dove ieri si è consumata una assurda tragedia, che attende ora le necessarie risposte che dovranno chiarire i dubbi ed i tanti lati oscuri, del doloroso ed inaccettabile sacrificio di vite umane, nell’ennesimo cantiere della morte.

Poveri uomini, povere mogli e mamme, poveri figli, povere famiglie.

Nulla sarà come prima…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here