Siamo stati “attratti”, e forse diversamente non sarebbe potuto essere, dal piuttosto improbabile post, pubblicato sulla sua pagina Facebook, dalla senatrice della Repubblica Margherita Corrado, che baciata ed abbracciata per caso, e per grazia ricevuta, solo dalla politica, prosegue imperterrita, prevenuta e bellicosa, nella sua monotematica battaglia in favore di un progetto, quello relativo all’Antica Kroton, che tutto d’un tratto, cioè da quando è stata “eletta”, non le sta più bene…

Cosi come tutti quelli che, Comune di Crotone, Regione Calabria e Mibact, dopo anni di chiacchiere e carta straccia, porte sbattute e cassetti chiusi a chiave, sono finalmente riusciti a dare un senso all’ importante ed ambizioso progetto Antica Kroton, sbloccandolo, rendendolo reale e fruibile a tutti gli effetti, e sotto tutti i positivi punti di vista.

Ecco perché, nonostante la senatrice si sforzi e si prodighi ogni giorno, nel suo continuo, acceso diniego nei confronti della crescita e del benessere futuro di Crotone e dei crotonesi, (che le hanno permesso di accomodarsi in Senato), non riusciamo ancora a comprendere il motivo o la causa, di tale, penalizzante ostruzionismo a prescindere.

Come mai, ci chiediamo, la senatrice ha già dimenticato di essere stata fra le “protagoniste” del vecchio progetto che non ha mai visto la luce, e soprattutto, non ha mai fatto si che un solo scavo uno, fosse mai realizzato a Crotone, città con uno dei patrimoni archeologico-culturali più antichi e importanti d’Italia?

Perché mai, invece di immaginare scheletri dappertutto, ipotetici nemici e grandi torte da spartire, non pensa e si dedica a risolvere i problemi di Crotone e dei crotonesi, invece di aumentarli?

Al Parlamento, non servono approssimativi sentenzialisti o agenti 007, ma più semplicemente persone che pensano e lavorano per altre persone. Questo è ciò che conta.

Cosi come contano le preferenze che i cittadini crotonesi, in piena sommossa anti sistema, hanno regalato al Movimento Cinque Stelle, e non certo a lei, non scelta dal popolo, ma chiamata comunque a rappresentarlo degnamente.

P.S. I Cinque Stelle al Senato, non sono forza di opposizione…

E al Comune di Crotone i grillini, sono già rappresentati.

LASCIA UN COMMENTO