Premesso doverosamente che a Crotone, fra le altre cose, non esistono bagni pubblici, o diurni che dir si voglia, e che se qualsiasi essere umano normale, ospite o cittadino, avesse una naturale urgenza corporea, o se la fa addosso, o resiste, o chiede la cortesia di usufruire del wc in un esercizio pubblico.

Oppure se ha la fortuna di abitare vicino, torna a casa.

Detto ciò, la foto che ci ha segnalato ed inviato una nostra concittadina, piuttosto choccata e contrariata, è a metà fra l’inverosimile e il ripugnante.

Siamo sul lungomare cittadino, e sono le ore 15.00 circa. Un uomo, molto probabilmente senza fissa dimora e apparentemente ubriaco, si ferma di fronte al muretto che guarda al mare, si sbottona i pantaloni e inizia ad urinare indisturbato.

Tutto ciò, ignorando completamente di trovarsi all’aperto, e in un luogo altamente frequentato quale è il lungomare crotonese, soprattutto in questa stagione.

Ricordando quanto scritto e precisato sopra, non sarebbe opportuno che i controlli da parte di Polizia Urbana e Forze dell’Ordine, fossero potenziati e più frequenti, soprattutto in luoghi abitualmente molto vissuti come appunto il lungomare?

Se una persona qualsiasi, si sente libera ed autorizzata a pisciare per strada, come se niente fosse, ciò significa che tutto, senza i necessari controlli, potrebbe purtroppo accadere…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here