La Calabria, vanta l’invidiabile primato di prima regione italiana per numero di località premiate con la Bandiera verde 2018, ben diciotto, grazie a due nuove località. 

I riconoscimenti sono stati assegnati a Montesilvano, nei giorni scorsi, nel corso del IV Convegno nazionale delle ‘Bandiere Verdi’, presieduto da Italo Farnetani, ordinario di Pediatria. 

I centri indicati sono 18 su 136, e scelti nello specifico quali spiagge a ” misura di bambino”.

Ecco la lista: Bianco (RC), Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Capo Vaticano (Vibo Valentia), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di Capo Rizzuto (Crotone), Locri (Reggio Calabria), Melissa-Torre Melissa (Crotone), Mirto Crosia-Pietrapaola (Cosenza), Nicotera (Vibo), Palmi (Reggio Calabria), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Jonica (Reggio), Santa Caterina dello Jonio Marina (Catanzaro), Siderno (Reggio Calabria), Soverato (Catanzaro), Squillace (Catanzaro).

Della speciale e importante lista, ancora volta non fa parte Crotone.

La ricetta dei pediatri per una località di mare ideale i bambini più piccoli prevede “sabbia meglio di sassi e rocce, un po’ di spazio fra gli ombrelloni per giocare, acqua che non diventi subito alta in modo che ci si possa immergere in sicurezza”. 

I dottori hanno infatti privilegiato le spiagge attrezzate ove ci fosse la presenza degli assistenti di spiaggia, indispensabili per eventuali casi di emergenza, e questo anche “per la garanzia di pulizia. 

Utile la presenza anche di un bar che possa rispondere alle varie esigenze dei bambini, per esempio per lo spuntino di metà mattinata, la merenda, oppure anche per scaldare latte o altri pasti per i più piccini”.

LASCIA UN COMMENTO