“L’incontro di oggi in Prefettura, che ha segnato l’avvio del confronto con Syndial, ha dimostrato che finalmente ci sono le condizioni di una ritrovata sintonia con la nostra città e tutto il territorio. 

Le parole dette dal presidente La Rocca dimostrano che il lavoro fatto in questi anni da parte di tutti , istituzioni, sindacato, rappresentanza datoriale non è stato vano,  anzi. 

Già dai prossimi giorni infatti, avvieremo confronti tra Syndial/Eni , imprese, associazioni, per costruire percosi di qualificazione e di selezioni, che vedranno coinvolte tutte le forze sane del territorio, e soprattutto, oltre il 90% dei lavoratori che saranno chiamati, dovranno essere residenti nel nostro territorio. 

Non rinunceremo a perseguire obbiettivi ormai noti: il rispetto della trasparenza, legalità, sicurezza e risanamento ambientale vero. 

La Cgil mettera in campo tutte quelle che sono le nostre competenze e forze, perché legalità e sicurezza diventino caratterizzanti per i cantieri che interessano la bonifica e non solo. 

Ora bisogna dare corpo alle cose dette. 

Dopo tanto tempo finalmente, eravamo tutti presenti e concordi nel ritenere la BONIFICA una straordinaria occasione di sviluppo e riscatto economico e sociale.  

Lo meritano i nostri giovani ed i tanti disoccupati”. 
Raffaele Falbo

Segretario Provinciale

Cgil Crotone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here