In attesa dello stadio che verrà…

Senza le parlamentari crotonesi dei Cinque Stelle, con Giancarlo Cerrelli sempre in attesa di notizie dal Governo, (che non arriveranno), parte leghista ovviamente, e preso atto della presenza dell’assessore regionale Antonella Rizzo e della consigliera Flora Sculco, la riunione convocata dal sindaco, dietro diretta volontà e sollecitazioni da parte della stampa sportiva cittadina, ha detto che si va verso una nuova richiesta di concessione della proroga al Ministero.

Chiara e molto decisa in merito, la posizione della Sculco, che ha invitato i presenti a continuare a lottare per far funzionare lo Scida così com’è, e cioè senza interventi alla tribuna ed alla curva sud, così come ha sentenziato il soprintendente ai Beni Archeologici Mario Pagano.

Assente anche lui.

In leggera controtendenza, Antonella Rizzo, che opterebbe per una richiesta di proroga si, ma con le strutture amovibili dello stadio rimosse, mentre il sindaco, strategicamente polemico, assicurando i presenti che il Crotone giocherà le gare casalinghe allo Scida, ha puntato il dito contro una certa politica che non dialoga col Governo, e rea di aver provocato questo stato di cose…

LASCIA UN COMMENTO