“Naturalmente, e lo dico con sincerità, ho immaginato, pensato e ritenuto razionale che in una fase successiva, passata la bufera, anche dei contrasti e delle contrarietà alla realizzazione dei lavori allo stadio Ezio Scida, che ci sono state, diciamocelo con sincerità e senza infingimenti, una più serena, attenta e non forzata discussione in merito, ci avrebbe portato a razionalizzare e a rendere più plausibile l’intesa tra Comune e Sovrintendenza.

Purtroppo mi sbagliavo, perché questa fase serena e maggiormente responsabile non si è mai concretizzata, anzi le polemiche hanno continuato a divampare.

Inoltre, noi abbiamo avviato il confronto e le procedure per la realizzazione del nuovo stadio.

Abbiamo aperto un tavolo di confronto con la società, che dovrà essere l’attore protagonista di questa nuova fase.

Nessuno poteva e può immaginare che questo percorso realizzativo potesse avere tempi rapidissimi, quando noi tutti siamo consapevoli che un’operazione così impegnativa e importante per la città di Crotone non si realizza con semplicità ed in breve tempo, come se possedessimo la bacchetta magica.

Su questo non ho nessuna ritrosia ad accogliere critiche e suggerimenti, ma nessuno può dire che ci sono stati gravissimi errori dell’amministrazione comunale “.

Così parlò il sindaco di Crotone Ugo Pugliese qualche giorno fa, in occasione della riunione con i giornalisti in merito alla spinosa ed ancora irrisolta vicenda stadio.

Dichiarazioni che, alla luce delle ultime, negative notizie arrivate questa mattina dalla Prefettura, legate alla attuale non agibilità dello stadio, (comunque non una novita, ma solo una presa d’atto delle decisioni adottate dalla Soprintendenza), suonano quasi “profetiche” e purtroppo, più che mai realistiche.

La Giunta convocata per lunedì prossimo tuttavia, che discuterà di tutte le priorità che dovranno essere affrontate, fra le quali appunto l’aeroporto e lo stadio, consegnerà sicuramente delle novità in merito alle urgenti iniziative da intraprendere.

Importante però, se non addirittura fondamentale, sarà il buon senso.

Da parte di tutti.

LASCIA UN COMMENTO