Come già anticipato ieri, in relazione alla dichiarata inagibilita dello stadio Ezio Scida, decisa dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici, il Comune di Crotone si muoverà ricorrendo al Tar, esponendo ovviamente chiare e valide ragioni affinché quanto stabilito dal Soprintendente Mario Pagano, venga cancellato.

Tesi rafforzata inoltre dal progetto dei nuovi spogliatoi, già redatto e consegnato in Prefettura.

Per quanto concerne invece alla stretta attualità, nello specifico la seconda gara di campionato, in programma domenica prossima contro il Foggia, si giocherà allo stadio Ezio Scida, per diretta volontà e responsabilità del sindaco Ugo Pugliese.

Questo, in sintesi, alla luce di quanto dibattuto nella Giunta di questa mattina, quanto il primo cittadino dichiarerà in occasione di una conferenza stampa, appositamente convocata per le ore 16.00, cioè due ore prima della manifestazione di protesta organizzata dai tifosi, con raduno previsto allo stadio per le ore 18.00.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here