Riceviamo e pubblichiamo

L’E.N.P.A. di Crotone comunica che nei giorni scorsi il presidente della locale sezione, avv. Giuseppe Trocino, è stato ricevuto dal Prefetto di Crotone dott.ssa Cosima Di Stani per discutere della problematica
del randagismo che affligge il territorio Crotonese.

Durante l’incontro, promosso e partecipato dall’On.le Elisabetta Barbuto sensibile alla problematica, Sua Eccellenza il Prefetto ha pazientemente ascoltato le rimostranze rivolte dal presidente dell’associazione all’Azienda sanitaria provinciale e ai Sindaci del territorio che omettono di promuovere delle adeguate campagne di controllo e prevenzione del randagismo.

L’inefficienza delle Pubbliche Amministrazioni arreca un danno enorme alle casse comunali, all’immagine di un territorio a vocazione turistica e soprattutto agli animali abbandonati per le strade al proprio destino.

La mancanza di coordinamento tra le Forze dell’Ordine e gli Uffici dell’A.S.P. – ha dichiarato il presidente
dell’ENPA – crea quotidianamente confusione tra i cittadini sensibili che richiedono l’intervento delle
Istituzioni quando rinvengono un cane abbandonato ovvero ferito e bisognoso di soccorso.

L’avv. Giuseppe Trocino, inoltre, ha informato al Prefetto di Crotone del contenuto di una denuncia fatta
negli anni passati e rimasta priva di esito, ovvero: il canile realizzato in località Timpa del Salto, nei pressi
della cosiddetta “montagna del brigante” (la cui gestione oggi è affidata ad un amministratore giudiziario a seguito di una inchiesta della Procura della Repubblica), è ubicato in una zona a rischio esondazione e a rischio frana e, quindi, occorrerebbe verificare l’esistenza o meno delle concessioni edilizie al fine di
reprimere eventuali abusi e soprattutto evitare di mettere a repentaglio la vita degli animali ivi detenuti e degli operatori preposti alle cure degli stessi.

Il Prefetto di Crotone ha assicurato il proprio personale interessamento e quindi la convocazione in tempi
ragionevoli dei Sindaci dei Comuni della Provincia di Crotone.

Crotone, lì 10.10.2018
ENPA
Sezione Crotone

LASCIA UN COMMENTO