Riceviamo e pubblichiamo

Si è tenuto questa mattina, presso il Centro Ippico “Hippos Rom” in viale Magna Grecia l’evento “Includiamoci – Tutti Uguali – Tutti Diversi” promosso dalla Cooperativa Shalom con il patrocinio del Comune di Crotone.

Il progetto che si è avvalso della collaborazione della Caritas, del CSV Aurora, della Provincia di Crootne con lo SPRAR – Sistema di Protezione per richiedenti asilo e Rifugiati, è rivolto a persone con disabilità.

La cooperativa Shalom oltre che il Comune di Crotone, era presente l’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano, ha coinvolto tutte le associazioni del crotonese che si occupano di assistenza a soggetti disabili proprio per creare una rete positiva tra tutte le realtà che meritoriamente operano sul territorio.

Ai giovani e meno giovani che sono assistiti dalle associazioni si è fatta vivere una giornata immersa nella natura e a contatto con i cavalli messi a disposizione dal Centro Hippos.

Una bella esperienza non solo per fare un giro a cavallo ma per apprezzare l’importanza della socializzazione, di uscire fuori dagli schemi, di evidenziare la dignità di ciascuno.

Una applaudita esibizione equestre è stata curata dalla scuderia “Ribelli di Cirò”.

Quella di oggi è una tappa di avvicinamento alla Giornata delle Persone Disabili che ricorre il 3 dicembre.

Fino a quella data saranno realizzate una serie di open day per facilitare l’incontro tra le diversità e sensibilizzare i benefici che il cavallo può dare nei confronti dei più deboli.

“Includiamoci” rientra in questo percorso e la giornata di è trasformata in un bella festa dove i protagonisti assoluti sono state le persone che sono assistite dalle associazioni territoriali.

“Ho condiviso subito questa iniziativa che registra tanti aspetti positivi. Viene data alle persone con disabilità la possibilità di trascorrere una giornata a contatto con la natura. Poi c’è la promozione della rete delle associazioni, la condivisione di una idea unica di inclusione sociale. Le persone non devono restare confinate in una casa. Il mondo esterno gli appartiene. E’ anche e soprattutto loro, e noi dobbiamo favorire questi processi di integrazione. Abbiamo messo in campo misure che puntano non solo alla inclusione sociale ma anche a quella lavorativa con le Work Experienceche consentiranno a tanti ragazzi diversamente abili una esperienza lavorativa sul campo. E’ stata importante anche la presenza delle famiglie. Il nostro impegno è finalizzato affinché le stesse siano sostenute non solo dal punto di vista materiale ma anche psicologico” ha dichiarato l’assessore alle Politiche Sociali Alessia Romano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here