Riceviamo e pubblichiamo

La FIN Calabria sta seguendo molto da vicino la vicenda della Piscina Olimpionica di Crotone e, in
riferimento alle notizie apparse in questi giorni sugli organi di stampa relativi alla sua momentanea
chiusura ed al solo fine di tutelare le attività agonistiche afferenti alla Federazione Nuoto, ha chiesto un
incontro urgente con il Sindaco di Crotone, dr. Ugo Pugliese.
Tale incontro sarà finalizzato a trovare delle soluzioni condivise che permettano la prosecuzione delle
attività agonistiche delle Società Sportive locali che, per alcuni settori, sono già in corso.
Premesso che siamo fermamente convinti che le indagini in essere debbano fare il loro corso e senza
entrare nel merito delle decisioni fino ad oggi assunte dall’Ente proprietario dell’impianto, sicuramente
ampiamente ponderate e rispettose della legalità, ci preme sottolineare che la nostra unica esigenza e
volontà è quella di tutelare tutti gli atleti, agonisti e non, e tutti coloro che usufruivano della struttura
per fare sport.
Al momento il destino della struttura è nelle mani dell’Amministrazione Comunale di Crotone, Ente
proprietario della struttura, che farà le sue valutazioni e prenderà le decisioni conseguenti; noi abbiamo
già comunicato all’Ente la nostra totale disponibilità a trovare una soluzione per permettere una rapida
riapertura dell’impianto con la FIN Calabria pronta a svolgere sia il ruolo di Garante sia quello
prettamente operativo gestionale con le figure professionali interne al Comitato Regionale che hanno
in passato già collaborato con Enti Pubblici Locali.
La Federazione Italiana Nuoto Calabrese si mette, pertanto, a disposizione dell’Amministrazione
comunale di Crotone pronta a dare utili suggerimenti per individuare le più corrette soluzioni gestionali
nel rispetto della legge, in questo periodo transitorio, al fine di consentire il regolare svolgimento delle attività e delle manifestazioni sportive.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here