“La verità è questa: sui problemi legati alla piscina olimpionica, alle utenze, ai consumi e alle modalità di gestione, la IV Commissione che io presiedo, e che nello specifico del caso si è riunita per 4-5 volte, non è proprio stata presa in considerazione.

E non mi spiego il perché”.

Tuona così Pisano Pagliaroli, consigliere di maggioranza e presidente della IV Commissione consiliare, alla luce di tutti i problemi e negativi strascichi che la chiusura della piscina comunale si porta dietro.

“Non è affatto vero che nessuno si è occupato del caso della piscina, e ci tengo a sottolinearlo.

Piuttosto, sono ben altre le responsabilità che sono rimbalzate di qua e di la.

Vedi vari dirigenti, vecchi e nuovi

più volte sollecitati, così come anche gli assessori competenti, a regolamentare tutto, così come è stato proposto anche per le palestre scolastiche”.

LASCIA UN COMMENTO