Comunicato stampa

Nella mattinata del 5 dicembre u.s., la Polizia di Stato ha arrestato una persona accusata di furto e uso indebito di carte di credito. L’arrestato, N. G., classe ’71, della provincia di Cosenza, con numerosi precedenti, è stato identificato come colui che, la mattina del 24 ottobre scorso, dopo essere entrato all’interno della Procura della Repubblica di Crotone, passando per una scala secondaria, si era intrufolato all’interno di uno degli uffici del personale amministrativo e aveva rubato un portafoglio dalla borsa di una funzionaria. Dopodiché oltre ad impossessarsi del denaro contante presente, circa duecento euro, il predetto effettuava un prelievo da uno sportello bancomat di circa duecentocinquanta euro, per poi allontanarsi.

Grazie alle riprese delle telecamere dello sportello bancomat, gli investigatori della Squadra Mobile, nonostante il soggetto avesse il volto parzialmente coperto da un cappuccio, riconoscevano il N. G. come l’autore del prelievo. I successivi accertamenti svolti confermavano il riconoscimento svolto dai poliziotti inchiodando, di fatto, il reo alle sue responsabilità.

Considerata la gravità del reato e la particolare pericolosità del quarantasettenne, visti i suoi precedenti, veniva richiesta dal pubblico ministero, dott. Alfredo Manca, e concessa dal Giudice, la cattura del soggetto, residente fuori dalla provincia, il quale veniva rintracciato e portato in carcere.

Crotone, 6 dicembre 2018

LASCIA UN COMMENTO