Che ci crediate oppure no, le cose stanno così.

L’amministrazione comunale torna sui suoi passi. Repentinamente ed inaspettatamente, dopo aver pubblicamente diffuso un comunicato stampa, attraverso il quale si annunciava la rimozione della rotonda di via Nazioni Unite.

Niente di tutto ciò.

Questo pomeriggio infatti, alla presenza di una delegazione del Comitato Farina, sindaco e assessore ai Lavori Pubblici hanno consegnato alla città “la novità”: la rotonda non si muove da dove si trova, ma subirà solo alcune modifiche strutturali.

In pratica verrà ridimensionata, e ripresentata agli automobilisti di Farina a forma di occhio di bue…

Evidentemente, è questa la speranza generale, gli esperti del Comune ne sanno sicuramente più di noi. Non si spiegherebbe altrimenti la retromarcia, a sole 48 ore dalla comunicazione relativa alla eliminazione della rotatoria.

L’altra novità del giorno riguarda gli stop e relativa segnaletica, che verranno istituiti nelle traverse antistanti la rotonda, che avranno lo scopo di inibire i più frettolosi ed agevolare lo snellimento del traffico.

Speriamo.

Nei programmi, ma lo si sapeva già, la ricerca di soluzioni alternative, attraverso la percorribilita di nuovi sbocchi stradali della zona.

P.S. Il tutto senza costi aggiuntivi…

Virtuosismi.

Il Comitato di Farina ha ovviamente accolto quanto sopra con moderata soddisfazione, riservandosi di esprimere definitivi giudizi allorquando la “nuova” rotonda ad occhio di bue sarà ultimata.

LASCIA UN COMMENTO