Riceviamo e pubblichiamo

La vertenza dei 400 precari dell’Abramo Customer Care di Crotone, grazie alle azioni del
Sindacato e dei lavoratori, dopo diversi appelli, ha finalmente attratto l’attenzione di qualcuno. Trattasi dell’onorevole Walter Rizzetto, capogruppo (fratelli d’Italia) della
commissione lavoro della Camera dei Deputati, il quale, in collegamento televisivo con il sit in di protesta, promosso da sindacati e lavoratori, ha inteso interessarsi al problema,
evitando i soliti e banali attestati di solidarietà. Lo stesso Onorevole, infatti, pur non essendo
un rappresentante del nostro territorio, ha immediatamente recepito le nostre istanze e già
nella mattinata di oggi ha presentato una risoluzione in Commissione Lavoro.

Un documento che impegna il governo all’istituzione di un tavolo negoziale tra le parti sociali e
la proprietà aziendale, affinché sia adottato ogni provvedimento utile ed opportuno per tutelare i 400 lavoratori della Abramo Customer Care, sia quelli già rimasti senza lavoro che quelli che diventeranno disoccupati nei prossimi mesi con la scadenza dei contratti.
Questa può rappresentare l’occasione per costruire e strutturare percorsi di stabilizzazione, ispirandoli a criteri di meritocrazia e prevedendo incentivi a sostegno dell’azienda, che
possano alleggerire il costo del lavoro e restituiscano, finalmente, dignità ai lavoratori ed al lavoro stabile.
Certo, ci saremmo aspettati il supporto dei rappresentanti politici del nostro territorio, ma non
è mai troppo tardi; magari potrebbero sostenere e accellerare la realizzazione del tavolo e
porre in essere ogni iniziativa che modifichi gli effetti conseguenti all’applicazione della
nuova normativa in materia di contratti a tempo determinato, prevista dal Decreto dignità, dl
n. 87/2018.

Fabio Tomaino Segretario Generale UIL Crotone

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here