Riceviamo e pubblichiamo

Previsti, stanziati, ma non ancora arrivati nelle casse dell’Ente intermedio i 3 milioni di euro per la sicurezza di strade e scuole sono stati prontamente “spesi” dalla senatrice Corrado per promuovere e sponsorizzare interventi di recupero e restauro dell’immobile di interesse storico che ospita il Liceo classico “Pitagora” di Crotone.

Le risorse che sono state, è il caso di ripeterlo, annunciate e non ancora erogate e che quindi non sono nelle casse dell’Ente, dovranno essere destinate ad interventi per la messa in sicurezza delle strade provinciali e degli edifici scolastici.

“Ben vengano gli stanziamenti – ha dichiarato la consigliera regionale Flora Sculco- sono più che graditi in una provincia come la nostra che deve fare i conti, quelli sì reali, con frane, smottamenti, illuminazione ancora assente in molti tratti, rischio isolamento per intere comunità, e con edifici scolastici che aspettano da troppo tempo interventi di adeguamento alle norme antisismiche, interventi che devono rendere sicuri e dignitosi i luoghi in cui i nostri ragazzi si recano ogni giorno.

La solerzia della senatrice – prosegue la consigliera regionale di Calabria in Rete- nel suggerire al Presidente della Provincia Ugo Pugliese a cosa destinare risorse che sono, ancora, solo sulle carte romane, la vorremmo vedere nell’affrontare i problemi che le nostre comunità devono quotidianamente affrontare.

Purtroppo ci vorranno ben più di 3 milioni di euro per strappare il nostro territorio alla condizione di perenne emergenza, per ritrovare finalmente una condizione di normalità, indispensabile per programmare e lavorare per lo sviluppo e la crescita del nostro territorio.

Questo Governo, di cui lei fa parte, predilige gli annunci mediatici, trascurando invece i rapporti ed il colloquio con i territori. E così anche lei dimostra di preferire le pagine della tanto vituperata stampa al rapporto istituzionale, al colloquio ed al confronto con le rappresentanze locali, dalle quali non può prescindere se vuole adempiere, realmente, al compito di parlamentare del territorio, al compito di portavoce delle nostre comunità.

Il Liceo classico “Pitagora”, che mio onoro di aver frequentato e che conosco bene – ha concluso l’onorevole Sculco – è un bene di interesse storico, patrimonio della nostra città, e lei senatrice bene ha fatto a ricordarlo, ed è per questo che la esorto a farsi portavoce degli interessi della comunità crotonese nelle sedi romane, nella commissione di cui fa parte, la esorto a far sentire la voce di Crotone e dei crotonesi.”

LASCIA UN COMMENTO