Matera e Crotone insieme non per caso.

È motivo di orgoglio infatti che la città “Capitale della Cultura europea”, abbia scelto di gemellarsi proprio con Crotone.

E per Crotone infatti, è finalmente arrivato il momento di trasformare idee e progetti in azioni ed attività concrete.

Partendo naturalmente da un qualcosa che non deve essere inventato o costruito, perché esiste già, e da sempre: l’indiscutibile e prezioso patrimonio storico, archeologico e culturale.

Matera e Crotone dunque, sono ora unite dalla loro storia, dalla loro cultura, e dalla volontà di guardare al futuro recuperando le proprie radici.

E non per suggellare un semplice gemellaggio, sterile e mediatico, bensì invece con il comune ed importante obiettivo di promuovere i territori dell’area jonica della Magna Grecia.

Nel segno della cultura, e ripercorrendo gli illustri trascorsi storici delle due città, accomunate dalla vita del grande filosofo, scienziato e matematico Pitagora.

Ugo Pugliese: “Quelli di Crotone e Matera sono due territori che si avvicinano nel nome di Pitagora e della cultura.

E il sistema “Magna Grecia” può infatti rappresentare il volano dello sviluppo dei territori delle due città. E Matera in questo senso, è già un modello virtuoso da prendere come esempio”.

Raffaele De Ruggiero: Le due comunità sono unite nel nome di Pitagora, ma anche dalla volontà di utilizzare il rispettivo capitale di storia per lo sviluppo futuro”.

Ipse dixit…

LASCIA UN COMMENTO