CARPI-CROTONE 1-2

Reti: 19’pt rig. e 19’st Simy, 23’st Poli

CARPI (4-4-1-1): Piscitelli, Rolando, Sabbione, Poli, Buongiorno (6’st Arrighini); Concas, Coulibaly, Di Noia (22’st Vitale), Piscitella (22’st Crociata); Mustacchio; Vano.

A disposizione: Serraiocco, Sambo, Suagher, Marcjanik, Pezzi, Marsura, Romairone, Jelenic, Saric.

Allenatore: Castori

CROTONE (3-5-2): Cordaz (c.), Curado, Golemic, Vaisanen; Sampirisi, Barberis, Benali, Zanellato (29’st Molina), Firenze (20’st Valietti); Machach (16’st Pettinari), Simy.

A disposizione: Festa, Latella, Cuomo, Tripaldelli, Tripicchio, Gomelt, Kargbo, Marchizza, Mraz.

Allenatore: Stroppa

Arbitro: Ghersini di Genova, assistenti Mastrodonato di Molfetta e Bresmes di Brescia, quarto ufficiale Prontera di Bologna

Note: espulso Concas al 39’st per doppia ammonizione; ammonito Firenze; recupero 1’ primo tempo e 5’ secondo tempo.

E adesso, battuto il Carpi e conquistati tre importanti e preziosissimi punti, sotto col Perugia, prossimo avversario del Crotone martedì sera allo Scida.

Una partita non facile ovviamente, ma che, si potrà affrontare con un morale ed uno spirito totalmente diversi, e guardando la classifica, finalmente fuori dalla zona play-out.

Diciamo pure che il primo obiettivo delle 9 finali di cui parlava il presidente Gianni Vrenna, è stato raggiunto.

Ora naturalmente, bisognerà proseguire si questa striscia, con la medesima convinzione e determinazione, e come ha spesso sottolineato Stroppa, lottando e arrivando prima su ogni pallone.

Proprio come a Carpi, dove riuscire a strappare l’intera posta ad una squadra con l’acqua alla gola, non era affatto impresa facile.

Impresa resa possibile, anche grazie alla doppietta di Simy e ad un superlativo Cordaz.

Unica pecca, il non essere riusciti a chiudere la gara prima.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here