Riceviamo e pubblichiamo

Alla sede Inps di Crotone bisogna rimuovere incertezze e rischi di
ridimensionamento.
Apprendiamo che la sede INPS di Crotone ha provveduto all’assunzione di 10 nuove unità di personale.
Una boccata di ossigeno salutare per l’Ente crotonese che, negli ultimi anni, aveva vissuto un pesante ridimensionamento di organico con conseguente trasferimento
in altre sedi regionali di importanti attività prima regolarmente svolte in loco.
Prestazioni come la Malattia Agricola, le autorizzazioni agli assegni familiari, la cassa integrazione, la maternita e conguaglio, sono state dirottate, in questi anni, alla sede Inps di Reggio Calabria. Così come, del resto, era già avvenuto in passato per le pratiche di convenzioni internazionali, pubbliche e private.

Abbiamo più volte espresso la nostra forte preoccupazione per il ritardo con il cui si sta procedendo, ad esempio, alla liquidazione dell’indennità di Malattia Agricola, anche in considerazione dell’importante peso sociale che il reddito previdenziale
riveste nella situazione economica dell’intero territorio.
Nel salutare quindi con soddisfazione

le nuove assunzioni, auspichiamo che
queste possano essere utili a riportare nella sede INPS di Crotone le attività
trasferite e ci auguriamo che, al più presto, possano essere ripristinati tempi ragionevoli per l’erogazione delle varie indennità agli assistiti crotonesi.

Crotone li 4 Luglio 2019
La Segreteria Cgil Area vasta Cz Kr Vv

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here