Fumata bianca? No.

Fumata grigia? No.

Per il momento, e almeno per tutta questa settimana, solo fumate si, ma di sigarette.

Quelle consumate in queste “calde” e concitate ore nelle stanze comunali e di via Firenze, dove il leader de La Prossima Crotone Enzo Sculco, il sindaco, Serafino Mauro, Gianfranco Turino e qualche fedelissimo, stanno lavorando alla nuova Giunta Pugliese.

Quest’ultima, considerando modus operandi e tempi tecnici, dovrebbe vedere la luce appena prima, o subito dopo il prossimo Consiglio comunale della prossima settimana.

Un dettaglio.

Giunta tecnica, o quasi: il sindaco ha già avviato un mirato percorso di incontri con gli Ordini professionali, quelli Categoriali, Sindacali e con le Associazioni, per poi raccogliere una ristretta rosa di nomi che per i rispettivi ruoli, abbiano capacità, competenze, professionalità e attitudini relazionali, per poi costruire una Giunta autorevole da presentare alla coalizione ed ai consiglieri comunali.

Esempio: Ai Lavori Pubblici un un’ingegnere, all’Urbanistica un un’architetto, alle Attività Produttive un imprenditore, alle Politiche Sociali un rappresentante delle associazioni.

L’assessorato alla Pubblica Istruzione invece, potrebbe essere accorpato a quello alla Cultura.

In buona sintesi, una quasi totale rottura con il passato, meno assessori “politici”, più confidenza e dimestichezza col ruolo istituzionale, e maggiore capacità nel rapportarsi con l’ambito lavorativo e soprattutto con i cittadini.

A fare da collant fra “vecchio” e nuovo, come abbiamo già detto in precedenza, dovrebbero essere i tre assessori al momento confermati, Benedetto Proto, Giuseppe Frisenda e Valentina Galdieri.

Per il resto, non aspettatevi nomi “altisonanti” o vecchie volpi della politica, perché pare proprio che questa volta non sarà così.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here