Non è certamente questo il migliore dei modi per gestire la situazione ed il problema: urgente, annoso e sempre il medesimo.

Anzi, col passare del tempo purtroppo, va sempre peggio.

E ormai, non si tratta più solo di isolate e frequenti “rotture”, di stagionalità o pioggia, altrimenti infatti non si spiegherebbe il distacco ed il silenzio coi quali oggi si sta malamente affrontando l’ennesima carenza idrica in città.

Non c’è acqua in diverse zone, nessuno sa, e soprattutto nessuno dice niente ai cittadini.

Né il Comune, né Sorical e né Congesi.

Non c’è acqua, ma ahinoi, non c’è più rispetto per niente e per nessuno.

Rispetto innanzitutto, dopo di che semmai, viene tutto il resto.

Perché se è vero come ci dicono che sono stati costretti a ridurre l’erogazione dell’acqua, è altrettanto vero però che le bollette, esose erano ed esose restano.

Qualcosa non quadra.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here