Non se ne esce più. Almeno in questa convulsa e caotica fase.

Il Consiglio comunale, convocato questa sera in seconda convocazione, salta ancora una volta.

Non a causa dei numeri, comunque sempre risicati, ma su richiesta della minoranza, la quale, preso atto della mancata consegna della convocazione alla consigliera Cimino, riammessa in Consiglio dal Tar proprio nella giornata odierna, ha chiesto al presidente Serafino Mauro che la seduta venisse sciolta a scopo cautelativo.

E così infatti è stato.

Il Consiglio comunale verrà riconvocato a data da destinarsi.

Questi i consiglieri che hanno contribuito all’ennesimo rinvio che, aspetti tecnici e burocratici a parte, alimenta ulteriormente evidenti disagi e lacune di ogni natura: Fiorino, Bianchi, Piuma, Sorgiovanni, Correggia, Curatola, De Franco, Gaetano, Pedace, Barbieri, Megna e Procopio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here